Articoli

Foto

Motori di ricerca

5 minuti di lettura:

"Ho creato il mio sito da qualche mese ma ancora non lo trovo tra i risultati"

Anche tu hai pronunciato una frase del genere?

Hai creato il tuo sito ma non riesci a trovarlo online? Vuoi creare il tuo sito ma non sai come funziona per i motori di ricerca?

I motori di ricerca sono fondamentali per rendere visibile la tua azienda su internet.

Vediamo come ottimizzare il sito per farlo trovare facilmente.

Come funzionano i motori di ricerca?

Secondo noi la verità è che nemmeno chi li ha creati lo sa davvero. Sicuramente fanno di tutto per modificarli di continuo e renderci la vita difficile. Un po’ come le leggi in Italia.

Sul serio, come funzionano i motori di ricerca? Perché alcuni siti non vengono visualizzati anche se sono stati creati con le migliori tecnologie e hanno ottime prestazioni mentre ne vengono visualizzati altri che non sono aggiornati da anni e magari sono anche un po’ brutti da vedere?

P.S. Hai un sito brutto? Contattaci che ne parliamo

I motori di ricerca si basano sulle tecnologie utilizzate nel sito, la velocità di caricamento e sulla visualizzazione del sito da parte degli utenti.

Per questo spesso tra i primi risultati troviamo dei siti che non sono troppo belli ma che appartengono ad aziende presenti sul mercato da anni, marchi molto conosciuti o in generale siti che vengono utilizzati spesso.

Ad esempio se cerchiamo il nome del comune dove abitiamo, troviamo sicuramente tra i primi risultati il sito dell’amministrazione comunale, anche se magari è vecchio o dentro ci si trovano ancora gli ultimi regi decreti.

Questo perché è il sito che si avvicina di più alla ricerca che si sta facendo. Ormai i motori di ricerca utilizzano sempre di più l’intelligenza artificiale attraverso i loro algoritmi per rendere disponibili i risultati più pertinenti. Okay, nemmeno noi abbiamo capito l’ultima frase, che significa in parole povere?

Google e Bing, come tutti gli altri motori di ricerca, non fanno semplicemente un elenco in cui inseriscono le pagine che hanno la parola che cerchiamo tra le pagine, ma utilizzano molti parametri per stabilire quali pagine farti vedere. Sicuramente ti sarà capitato di dire ad un amico di cercare un termine su Google, dirgli che è il primo risultato ma lui non vede la stessa pagina. Quindi come possiamo far vedere i nostri risultati tra i primi senza dover ricorrere alla pubblicità a pagamento (detti anche risultati sponsorizzati)?

Quali caratteristiche deve avere il mio sito?

La prima cosa che deve avere il tuo sito è una buona ottimizzazione SEO, che significa rendere le pagine ottimizzate per essere trovate e visualizzate dai motori di ricerca. Questo è da fare direttamente sul sito. Ma ci sono altre cose da fare che non sono direttamente sul codice del sito.

Bisogna segnalare la propria presenza ai crawler. Cosa sono i crawler? Non è roba che si mangia. I crawler sono degli script, ovvero delle funzioni utilizzate dai motori di ricerca per inserire nei loro archivi le nostre pagine. Per poterlo fare hanno bisogno di avere un’elenco completo delle nostre pagine, dei nostri articoli e dei nostri prodotti. Questo viene fatto con la sitemap, che è una pagina in cui sono scritti tutti i contenuti presenti sul sito. In pratica è la pagina da cui Google va a pescare le pagine da inserire tra i risultati.

Avere una sitemap aggiornata è fondamentale per far vedere a Google che il nostro sito è completamente funzionante.

Oltre alla sitemap che possiamo paragonare ad una cartina per far trovare al motore di ricerca la giusta strada, bisogna anche permettere al motore di utilizzarla. Come? Con il file robots.txt, questo file presente sul nostro sito dà le direttive ai crawler di cui abbiamo parlato prima. Gli dice che cosa possono indicizzare e cosa no, per questo è importante. Possiamo paragonarlo ad un mazzo di chiavi. Se abbiamo solo le chiavi della porta principale vedremo solo il corridoio o il salotto ma se abbiamo l’intero mazzo di chiavi possiamo vedere tutta la casa e fare un inventario di cosa c’è.

Perché non lo vedo?

Adesso la domanda che ti stai facendo è: “Ho già fatto tutto questo ma il mio sito non si vede, come mai?

Anche qui cerchiamo di dare una risposta semplice.
Non c’è la certezza di essere tra i primi, come non c’è la certezza di avere i risultati nella pagina della ricerca. Sta ai motori di ricerca seguire le indicazioni che noi gli diamo.

Se tutti gli accorgimenti che facciamo sul sito sono corretti e abbiamo utilizzato tutti gli strumenti, abbiamo anche segnalato la nostra presenza sulle Search Console dei vari motori il nostro sito sarà presto visibile, ma per farlo risultare tra i primi servirà tempo e soprattutto molti utenti dovranno visualizzare il nostro sito, sia attraverso le ricerche, che attraverso i social network, che tramite la visualizzazione diretta.

Come dicevamo prima non è un argomento per cui ci sono delle soluzioni che funzionano al 100% malgrado qualcuno cerchi di fartelo credere. Ovviamente se prestiamo attenzione a ciò che ci dicono le console di ricerca dei vari motori siamo sicuramente avvantaggiati rispetto a chi mette online un sito senza alcuna ottimizzazione.

Un professionista ti darà tutti gli strumenti e ti farà tutte le ottimizzazioni necessarie. Cosa devi fare tu?